Testimonianze

Nicola Storti

«[...] Vede in passato c'era meno possibilità di sperimentare e di provare nuove etichette. Quando facevamo gli acquisti per la cantina era abitudine non comprare mai sotto una certa soglia minima di cartoni questo perché i tempi di aggiornamento della carta erano lunghi [...] e il rischio di “dare buca” al cliente era sempre dietro l'angolo. Una cosa davvero spiacevole quando ti capita. Ecco devo dire che con Enoweb questa preoccupazione è solo un brutto ricordo e davvero se tu hai l’accortezza di tenere bene il carico e lo scarico non dico che puoi lavorare con una sola bottiglia per referenza perché magari poi se la bottiglia sa di tappo resti fregato ma davvero poco ci manca.»

Leggi l'intervista completa
Markus Valentini

«[...] posso portare al tavolo dei miei clienti internazionali una carta vini digitale che non solo gli permette di fare rapidamente tutte le ricerche che vogliono ma la cosa straordinaria è che posso presentarla in tutte le lingue che desidero dall’inglese al tedesco, dall’italiano al russo, dal francese allo spagnolo.»

Leggi l'intervista completa
Gloria Rossi

«si vendono etichette anche particolari che prima ci si metteva una vita a vendere. Non so bene perché questo succeda, però succede. Probabilmente è il risultato di un insieme di fattori come la facilità e la profondità di ricerca con le parole chiave, la possibilità di memorizzare e poi rivedere più etichette prima della scelta definitiva, oppure il fatto stesso che con uno strumento digitale c’è più propensione a “giocare”, a scoprire cose nuove e c’è anche meno soggezione rispetto a una poderosa carta fisica.»

Leggi l'intervista completa
Riccardo Martelli

«Una soluzione che ha aiutato questa piccola impresa a ridurre i danni causati dalla forzata chiusura dovuta al Covid19 ma che si è rivelato anche come un utile canale di vendita per accompagnare il successivo percorso di ripresa.»

Leggi l'intervista completa
Alex Gaspari

«Facevo tutto manualmente e poi dopo avere aggiornato il file dovevo comunque scendere giù per controllare perché poteva sempre capitare che scappasse la bottiglia. Oggi tutto questo non c’è più grazie anche al servizio davvero utile delle etichette con i codici a barre che mi permettono di scaricare il venduto senza margine di errore. Insomma, per me avere ENOWEB è stato come assumere quel collaboratore in più che altrimenti non mi sarei potuto permettere.»

Leggi l'intervista completa
Andrea Rossi

«Ci sono dei problemi che possono sembrare banali ma che non lo sono affatto. Per esempio, se non puoi scendere in cantina e devi mandare un collaboratore a prendere la bottiglia appena ordinata devi avere la garanzia che anche chi scende in cantina per la per prima volta deve sapere dove andare a mettere le mani.»

Leggi l'intervista completa
Andrea Zoggia

«Quindi ho scelto di mantenere anche il cartaceo per evitare di andare a disturbare la percezione dei miei clienti e la cosa che mi ha maggiormente impressionato è stato di verificare come un programma nato per digitalizzare, semplificare e automatizzare la gestione della carta vini si sia rivelato uno strumento straordinariamente efficiente per gestire, aggiornare, impaginare e stampare la tradizionale carta fisica.”»

Leggi l'intervista completa
Tiziana Scrivano

«Un altro aspetto è dato dal fatto che il programma è in continua evoluzione e in costante miglioramento e in questo processo si avvicina sempre di più a dare una riposta anche a quelle che sono esigenze molto particolari. Per esempio, da quest'anno grazie alla collaborazione di E-Group con la società che ci fornisce il gestionale i due programmi sono stati interfacciati e resi compatibili. Questo significa che oggi devo inserire il vino una sola volta perché quando lo carico su Enoweb viene in automatico caricato anche nel gestionale e quando viceversa viene venduto lo scarico della bottiglia avviene in entrambi i sistemi.»

Leggi l'intervista completa
Lorenzo Manfrè

« [Enoweb] Oggi è davvero una “bomba”… in meno di 25 minuti si fa una carta vini, già impaginata, aggiornata, confezionata e pronta per essere stampata. In più, con tutte le informazioni sull'annata, la denominazione, le percentuali di uvaggio… tutti dati molto importanti e in più con il vantaggio del ricarico già calcolato in base alla percentuale scelta da me in fase di registrazione della bottiglia.»

Leggi l'intervista completa
Dario Spezzamonte

« Il fatto che oggi la carta di Estro proponga un numero maggiore di etichette rispetto a 10 mesi fa, ma in cantina siano conservate meno bottiglie, è un dato che parla da solo per quanto riguarda la capacità di ENOWEB di gestire in modo ottimale il magazzino. Tanto più importante per realtà come l’Estro a Venezia dove lo spazio limitato a disposizione della cantina potrebbe rappresentare un limite[...]»

Leggi l'intervista completa
Roberto Biasini

« [...] un’altra funzionalità che ho trovato molto utile per le mie esigenze è l’etichettatura delle bottiglie con il codice ENOWEB. So che alcuni miei colleghi non utilizzano questo servizio ma io lo trovo fondamentale proprio ai fini di una corretta gestione di magazzino.»

Leggi l'intervista completa
Roberto Biasini
KABB - Cocktail Bar, Enoteca, Caffetteria, Bistrot
www.kabb.it
Francesco Tuveri

« [...] ma la presenza nella carta digitale di una quantità più ampia di informazioni e soprattutto la possibilità di costruirsi ognuno un proprio percorso di scoperta molto più consapevole ha favorito molto anche la curiosità e la voglia di provare nuove bottiglie diverse dalle solite note. Questo ha completamente cambiato le nostre modalità di vendita.»

Leggi l'intervista completa
Lorenzo Costa

«[...]E quindi dal 2018, grazie a ENOWEB posso dire che finalmente ci siamo liberati da tutti quegli gli errori che prima rischiavano di compromettere il lavoro di sala e il nostro servizio ne guadagna in qualità.»

Leggi l'intervista completa
Alessandro Crolla

«Con questa intervista vogliamo presentare anche una partnership che è l’inizio di un percorso comune di sperimentazione che vuole promuovere un legame sempre più stretto fra produttori di bevande, intermediari rivenditori e consumatori, fondato prima di tutto sulla condivisione di dati e informazioni che riguardano non solo la bottiglia, oggetto fisico, ma anche la natura del suo contenuto.»

Leggi l'intervista completa
Davide Minoletti

« Mi è molto piaciuto molto il sistema di allerta che ti avvisa con una e-mail quando una determinata etichetta raggiunge la soglia minima a magazzino. È utile non solo per evitare di rimanere senza scorte, ma anche perché mi ha aiutato a capire che ogni etichetta ha un suo livello di soglia minima diverso dalle altre e questo ha avuto conseguenze positive sulla ottimizzazione degli acquisti. Perché vede se io in cantina ho sei bottiglie di Barolo del ‘74 è chiaro che non ho bisogno di fare ordinativi, ma se invece sono rimasto con sei bottiglie di Barbera, considerato che ne vendo una trentina al giorno, allora sono in difficoltà.»

Leggi l'intervista completa
Famiglia Scarello

«[...] contrariamente alle carte vini tradizionali che vengono costruite secondo le suddivisioni classiche per territorio o per vitigno la nostra carta vini ha una struttura molto particolare. Devo anche dire che in E-Group hanno fatto davvero un ottimo lavoro perché noi volevamo che la nostra carta su tablet fosse costruita esattamente nello stesso modo in cui è costruita la carta vini stampata che portiamo al cliente. E in questo siamo stati accontentati.»

Leggi l'intervista completa
Francesco Cioria

«[...] Mi ha sorpreso poi anche la facilità con cui è possibile personalizzare non solo la grafica e l’impaginazione della carta, ma anche la creazione di raggruppamenti (per territorio, per vitigno, per produttore, ecc.). Vede ogni cantina ha una sua storia e una sua “filosofia” di costruzione e il fatto davvero notevole è stato che siamo riusciti a rendere esattamente tutto questo. ENOWEB, in altre parole, non ci ha costretti a cambiare il modo di presentare ai clienti il frutto della nostra ricerca ma ci ha aiutato a renderlo più razionale e più semplice.»

Leggi l'intervista completa
Alex Bartoli

«La prima cosa che salta immediatamente all’occhio è la vastità e l’accuratezza del database dei vini. Tutti già codificati e suddivisi per regione, categoria, produttore, … fatto che non è assolutamente scontato perché in qualsiasi altro programma di magazzino è il cliente che deve registrare e codificare i vini mentre qui si possono trovare tutte le informazioni di base già caricate, verificate e complete. Basta un click per richiamarle quando servono.»

Leggi l'intervista completa

«[...] Perché non c’è cosa più complicata per qualsiasi ristorante che abbia una lista dei vini che si rispetti [...] della gestione della carta e delle giacenze. La carta è un oggetto fluido (in continuo cambiamento) un po’ come il vino che rappresenta ed Enoweb rende la gestione della carta dei vini liquida anch’essa, ovvero si adegua al flusso delle giacenze, cosa che la carta fisica non può fare.»

Leggi l'intervista completa

«Tutto il discorso del vino è diventato più snello. C’è molta più tranquillità. Avere una carta coerente con quello che c’è in magazzino è fondamentale. Non abbiamo più l’ansia di dover dire al cliente che il prodotto è finito e allo stesso tempo non devo tutti i giorni preoccuparmi di far stampare la carta nuova. Anche il fatto di dover dire continuamente al direttore di sala: “ricordati che questa bottiglia non c’è, stai attento che quell’altra sta per finire... era una cosa snervante che mi creava molti problemi. »

Leggi l'intervista completa

«...il supporto rapido ed efficiente che ci dà in ogni momento Enoweb ha messo in condizione il nostro responsabile della cantina (una persona che in vita sua non ha mai avuto a che fare con un supporto informatico nel proprio lavoro) di essere totalmente autonomo.»

Leggi l'intervista completa

«Quando portiamo in tavola la nostra carta dei vini digitale realizzata grazie a Enoweb la reazione dei clienti è stupefacente. Sono abituati a utilizzare lo strumento e quindi lo maneggiano come se navigassero in rete, seguendo i percorsi più personali, incuriosendosi, sfogliando le schede dei vini ricche di contenuti interessanti, leggendo tutti i dati e le informazioni correlate. In questo modo riescono ad avere una visione molto più ampia della nostra cantina.»

Leggi l'intervista completa

«La caratteristica più straordinaria del gruppo di sviluppatori che ha installato Enoweb da noi è che si tratta di un gruppo di tecnici che lavora con grande professionalità, non si limitano a fornirti un programma e le relative istruzioni ma riescono ad adattarlo perfettamente alle tue esigenze quasi fosse un "abito su misura".»

Leggi l'intervista completa

«Enoweb mi consente una visione aggiornata e completa della cantina e dei consumi, permettendomi di essere molto più efficace nelle scelte aziendali in particolare riguardo alla ottimizzazione degli acquisti.»

Leggi l'intervista completa

«Prima dell'introduzione di Enoweb all'Antica Corte Pallavicina riuscire a creare e tenere e aggiornata una carta dei vini con oltre 850 referenze e 5 mila bottiglie era davvero complicato. Oggi in pochi secondi è possibile sapere qual è la giacenza di un determinato vino.»

Leggi l'intervista completa
Enoweb

powered by E-Group Srl ©2016 Sede legale in Via San Marco 11/C - 35129 Padova (PD) - Sede operativa in via Germania 7 int. - 10 35010 Vigonza (PD) | tel. 049 8705403 P.I. 03461800280 info@enoweb.com